Proprio come gli esseri umani, anche i gatti prediligono una serie di alimenti. Senza mai dimenticare che la dieta del nostro animale va pensata in base al suo peso e alla sua età, andiamo a vedere insieme qual è il cibo preferito dei gatti in una piccola guida all’alimentazione del nostro amico micio.

Parametri con cui il gatto sceglie il cibo preferito

Tra le componenti che determinano le preferenze del gatto in fatto di alimentazione abbiamo:

  • Il gusto percepito dal gatto, come accade negli esseri umani, va ad influenzare la scelta dell’alimento che più preferisce. I felini, contrariamente a quanto accade nell’uomo, percepiscono tutti i gusti tranne il dolce, probabilmente per un fattore di evoluzione genetica. Un gusto molto sviluppato nell’animale è l’umami, ovvero il “saporito”. Esso consiste nel glutammato che si trova nelle proteine vegetali e animali, quindi soprattutto nella carne. Infine, da non dimenticare è la percezione dell’amaro, a cui il gatto è molto sensibile e che provoca in lui un effetto di rigetto e disgusto abbastanza forte, da associarsi ad un meccanismo di difesa in natura.
  • L’effetto monotonia fa, invece, riferimento alla sensazione che determina il mangiare la stessa cosa ogni giorno. Un meccanismo che nasce in natura, a causa di quello che viene chiamato bilanciamento dietetico: cibandosi sempre della stessa preda, qualsiasi animale potrebbe non avere un’alimentazione completa dal punto di vista nutrizionale e verrebbe quindi spinto a cibarsi di altro.
  • L’esperienza, infine, gioca un ruolo importante nel determinare il comportamento alimentare. Per sua natura, il gatto è diffidente nei confronti di nuovi alimenti e va a creare una serie di categorie di cibi ideali al pasto. Ad influire nella categorizzazione abbiamo l’alimentazione della madre, lo svezzamento, il passaggio ad alimenti solidi e l’età del micio.

Per approfondire vedere anche: Comportamento gattini.

Gli alimenti preferiti dai gatti

Ogni gatto ha, quindi, le sue preferenze in fatto di cibo. Esistono però degli alimenti che i gatti, per natura, amano in maniera particolare. Si tratta di cibi facilmente reperibili, che faranno leccare i baffi al nostro amico. Vediamoli in dettaglio.

La carne

Tra questi troviamo piatti a base di proteine animali, come la carne, che il gatto deve mangiare cotta per evitare la crescita di pericolosi parassiti e batteri.

Vediamo insieme nello specifico alcuni alimenti:

  • Carne in scatola, sotto forma di bocconcini di manzo, tacchino o pollo, preferita da molti mici rispetto ai semplici croccantini, da servire in porzioni non abbondanti. Il manzo, ad esempio, è un tipo di carne che va tagliata a dadini o sminuzzata;
  • Patè, ovvero carne pressata, preferita da alcuni gatti rispetto ai bocconcini, da sminuzzare con una forchetta prima di servire come pappa;
  • Pollo lesso, ideale poiché è leggero ma allo stesso tempo nutriente, meglio se privo della pelle che invece contiene molti grassi. Questa carne, oltre che essere lessata, va assolutamente servita senza ossi, che potrebbero risultare dannosi e rompere i denti del micio;
  • Maiale, un tipo di carne che i felini adorano, viene apprezzato anche sotto forma di prosciutto e fa parte dei componenti di molti alimenti per gatti che troviamo in commercio;
  • Tonno in scatola, indicato soprattutto per alcune razze che lo preferiscono rispetto alle scatolette contenenti carne, salutare poiché povero di grassi e ricco di proprietà nutritive;
  • Pesce lesso, un alimento importante per la crescita del gatto e ricco di sostante nutritive fondamentali per il suo organismo. In particolare, il micio predilige salmone, rana pescatrice e, come visto poco sopra, il tonno. Prima di servirlo, non dimentichiamo di togliere le spine.

I latticini

Alcuni gatti adorano poi i latticini, come formaggio, yogurt e latte. Questi però, nonostante contengano calcio, vanno consumati con moderazione per evitare problemi di digestione e diarrea ma anche perché contengono un elevato apporto calorico.

Tra i latticini preferiti dai gatti abbiamo tutti i formaggi dalla consistenza dura e saporiti, come ad esempio quelli che possono essere grattugiati.

Altro alimento che fa leccare i baffi al nostro felino è poi lo yogurt. I mici possono mangiarlo senza troppi particolari problemi, ma è sempre meglio optare per un gusto al naturale.

Infine, per quanto riguarda il latte, dati i problemi digestivi che potrebbe causare sconsigliamo in generale un suo utilizzo nella dieta, soprattutto se abbiamo a che fare con gattini cuccioli. La soluzione ideale, soprattutto in mancanza di latte materno e nelle primissime fasi dello svezzamento, è ricorrere al latte in polvere specifico per mici.

Per approfondire, leggi anche “Svezzamento gattini: come svezzare un gatto”.

Pasta, cereali, riso

Altri alimenti che stuzzicano il gusto dei nostri amici pelosi sono poi quelli a base di componenti quali farine e cereali, come il riso, la pasta e i biscotti:

  • Il riso è particolarmente indicato nel caso in cui il gatto abbia avuto di recente dei problemi di digestione o nello specifico all’intestino;
  • La pasta può essere data al gatto solo se non è ripiena o se non contiene salse particolari, poiché queste ultime potrebbero dare problemi al micio;
  • I biscotti, che non devono essere calorici, possono costituire un gustoso snack ma consigliamo sempre di acquistare quelli specifici per i gatti.

Evitiamo però, in qualunque caso, di servire questi alimenti accompagnati da salse o in grandi quantità, al fine di non nuocere alla salute e ai processi digestivi del gatto.

Bestseller No. 1
Purina Gourmet Perle Cibo Umido per Gatto Filettini con Trota, Tacchino, Anatra, Selvaggina,...
  • Raffinati filettini in una salsa prelibata
  • 100% completo e bilanciato
  • Con ingredienti attentamente selezionati
  • Senza aromi, conservanti e coloranti artificiali aggiunti
  • Ricette cucinate con cura per preservare tutto il loro gusto
Bestseller No. 2
Marchio Amazon - Lifelong Alimento completo per gatti adulti- Selezione di carne in salsa, 2,4 kg...
  • La confezione contiene 24 porzioni: 6 x bocconcini in salsa con manzo; 6 x bocconcini in salsa con pollo; 6 x bocconcini in salsa con pollame; 6 x bocconcini in salsa con selvaggina
  • Cibo per gatti adulti: nutrimento 100% completo e bilanciato. Ricetta sviluppata da nutrizionisti per animali e controllata da veterinari.
  • 32% di derivati animali e carne (incluso almeno il 4% della proteina indicata). Carne e sottoprodotti di origine animale adatti al consumo umano
  • I prodotti contengono "zuccheri vari", derivati da sciroppo di caramello, usato come colorante naturale (0,15%), nessun altro zucchero aggiunto
  • Prebiotici naturali, ideali per un sistema digerente sensibile, con aggiunta di taurina per la salute di occhi e cuore
Bestseller No. 3
Purina Felix Le Ghiottonerie Umido Gatto con Manzo, Pollo, Merluzzo e Tonno, 80 Buste da 100 g...
  • Alimento completo, ottimo per l'alimentazione quotidiana del tuo gatto
  • Arricchito di una deliziosa gelatina che rende l'alimento gustoso ed appetibile
  • Ricco di Vitamina E e D, Omega 6 e Minerali
  • Creato con carni di qualità

Alimentazione del gatto: cibi pericolosi

A prescindere dal gusto e dalle preferenze che il nostro animale manifesta nei confronti di particolari pietanze, esistono una serie di alimenti che il gatto non deve affatto ingerire. Alcuni cibi, infatti, contengono sostanze tossiche e sono molto nocivi per la sua salute fisica. Ecco per voi un breve elenco di alimenti che il gatto deve assolutamente evitare:

  • Il cioccolato, un cibo molto pericoloso per gli animali e che può causare in loro fenomeni di avvelenamento da teobromina;
  • L’aglio;
  • La cipolla, lo scalogno e il porro, tutte e tre piante che possono agire sui globuli rossi del nostro animale, danneggiandoli;
  • L’erba cipollina;
  • Le uova crude, pericolose in quanto potrebbero determinare un innalzamento del rischio nel contrarre la salmonellosi, o causare un cattivo assorbimento della vitamina B, fondamentale per la pelle e per il pelo del nostro amico peloso;
  • Uva e uvetta, che possono portare un’intossicazione ed una conseguente insufficienza renale acuta;
  • Caffè e tè, anche in polvere, poiché determinano il raggiungimento del picco nel flusso sanguigno dell’animale, causando segni di tossicità, stimolazioni anomale del sistema cardiovascolare e problemi a livello respiratorio.

Consigli per cambiare l’alimentazione del gatto

In alcuni casi, il gatto potrebbe aver bisogno di cambiare la propria alimentazione, ad esempio, quando il cibo che gli abbiamo dato non è di alta qualità, o quando preferiamo occuparci della cottura per controllare meglio la sua salute.

Il processo di cambiamento dell’alimentazione del gatto è però difficile e, a volte, molto lungo.  Una cosa che possiamo fare è sicuramente lasciare a disposizione dell’animale il nuovo alimento, senza forzature, in modo da permettergli di esplorarlo giorno dopo giorno e magari, pian piano, assaggiarlo.

Non dimenticate, però, che qualsiasi stravolgimento della dieta dell’animale, compreso l’inserimento di piccoli snack extra, va opportunamente concordato sempre con il veterinario, che saprà indicarvi le scelte più opportune per la salute del gatto in base al caso particolare e alle sue esigenze.

Con questa piccola guida all’alimentazione del vostro animale, avete ora a disposizione una lista contenente il cibo preferito dei gatti, utile per proporre piatti sempre appetitosi per il micio e per fornirgli un’alimentazione salutare e varia.

Una alimentazione corretta, anche da sola, è fondamentale per prevenire tantissime patologie e problemi futuri. Si tratta infatti di uno degli aspetti più importanti da prendere in considerazione nel momento in cui si decide di adottare un gatto. L’alimentazione equilibrata e rispettosa dei bisogni del micio può essere infatti considerata terapia, ma anche prevenzione.

Per approfondire vedere anche: I migliori trasportini per gatto.